Diritto di voto ed elettori affetti da gravi infermità

La Legge n. 17 del 5 febbraio 2003 ha introdotto una importante novità per quanto riguarda il diritto di voto dei non vedenti e delle persone con disabilità di tipo fisico che impediscano l'uso delle mani.

Fino all'entrata in vigore delle Legge 17, un altro elettore poteva essere scelto come accompagnatore per l'esercizio in concreto del diritto di voto.

L'accompagnatore però doveva obbligatoriamente essere iscritto nella lista elettorale dello stesso comune dell'assistito.

Con la legge 17 del 2003 decade questa condizione. L'unico requisito richiesto per l'accompagnatore dell'elettore disabile è quello della iscrizione nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano.

10 febbraio 2003

 

Carlo Giacobini
Responsabile del Centro per la documentazione legislativa
Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare
Direzione Nazionale

 

Il trasporto aereo e le persone con disabilità - Formazione obbligatoria operatori aeroportuali - Corsi di base ed aggiornamento su indicazioni ENAC - E.Net - FISH

In Progress

HandyLex Calabria
in collaborazione con FISH Calabria
HandyLex Sicilia
in collaborazione con Coordinamento H
HandyLex Sardegna
in collaborazione con ABC Sardegna
HandyLex Lombardia
in collaborazione con Ledha

FOCUS

2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione