Invalidità: accertamento post mortem

Domanda

Mia madre, affetta da una grave patologia, ha richiesto alla fine dello scorso anno l'accertamento dell'invalidità civile. Purtroppo però è mancata il mese scorso senza che nel frattempo vi fosse alcuna comunicazione da parte della Commissione.
Quale sarà l'esito della domanda da me inoltrata lo scorso mese di agosto? Come mi devo comportare? Che documentazione devo produrre? Abbiamo diritto agli arretrati?

Risposta

Sembra di comprendere che la domanda di accertamento sia stata presentata ma la convocazione alla relativa visita di invalidità non sia mai giunta all'interessato. Avvenuto il decesso gli eredi possono darne comunicazione l'Ufficio invalidi competente.
Contestulamente possono richiedere l'accertamento post mortem. Questo avviene sulla base di documentazione sanitaria relativa alla persona scomparsa.
La Commissione cioè dovrebbe valutare sulla base della documentazione clinica che produrrà l'effettiva consistenza dei requisiti per ottenere pensione o indennità di accompagnamento.
Nel caso la situazione riconosciuta dia luogo all'erogazione di pensioni, assegni o indennità, verranno corrisposti agli eredi i ratei delle provvidenze economiche dal mese successivo alla domanda al momento del decesso.

(Carlo Giacobini)

 

Scacco al bullo - Sei studente di scuola secondaria superiore? - Partecipa al concorso contro bullismo e discriminazione - Invia le tue migliori foto, clip o racconti - Primo premio 1000 € - Termina il 16 novembre 2018
2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione