Determinazione - Direzione Generale delle Politiche Sociali, Servizio Interventi integrati alla persona - Regione Sardegna 14 ottobre 2015, n. 16403

Bilancio Regionale 2015. Impegno di € 50.018.871,97 in favore dei comuni della Sardegna a titolo di saldo per il finanziamento dei piani personalizzati di sostegno a favore delle persone in situazione di handicap grave – Legge 162/98 – annualità 2014/gestione 2015 - UPB S05.03.007- capitoli SC05.0673 e SC05.0681.”

 

VISTO lo Statuto Speciale della Sardegna e le relative norme di attuazione;

VISTA la L.R. 13 novembre 1998, n. 31 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTA la L.R. 2 agosto 2006 n. 11 “Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione Autonoma della Sardegna” e successive modifiche ed integrazioni ed in particolare l’art. 39;

VISTO il D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 e successive modifiche e integrazioni;

VISTA la L.R. 9 marzo 2015, n. 5 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione” (legge finanziaria 2015);

VISTA la L.R. 9 marzo 2015, n. 6 “Bilancio di previsione per l’anno 2015 e bilancio pluriennale per gli anni 2015 – 2017”;

VISTO il decreto dell’Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione n. 15166/66 del 22/06/2015 con il quale alla dott.ssa Marika Batzella sono state attribuite le funzioni di Direttore del Servizio Interventi integrati alla persona della Direzione Generale delle Politiche Sociali dell’Assessorato dell’Igiene, Sanità e dell’Assistenza Sociale;

VISTO l’Art. 2 c. 1 della L.R. 21 gennaio 2014, n. 7 secondo il quale “L'assunzione degli impegni da parte della Regione, nei limiti degli stanziamenti annuali e nel rispetto dei vincoli imposti dal patto di stabilità, è subordinata alla presentazione dei programmi triennali da parte dei comuni. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore competente in materia di politiche sociali, definisce le modalità e i criteri per la presentazione dei programmi. La Regione annualmente verifica la corrispondenza tra le somme assegnate e il loro effettivo utilizzo e qualora, in sede di controllo, siano accertate economie di spesa queste sono compensate con la successiva erogazione”;

VISTA la determinazione n. 17953/701 del 04/12/2014.relativa all’impegno pluriennale complessivo di €. 208.000.000,00 in favore dei comuni della Sardegna per il finanziamento dei piani personalizzati L.162/98, concedibile per le annualità 2015 e 2016, di cui € 104.000.000,00 per l’annualità 2015 e € 104.000.000,00 per l’annualità 2016, quale importo risultante dal fabbisogno rilevato dalle programmazioni triennali 2014/2016 comunicate dai comuni e comunque non superiore a quanto complessivamente impegnato sui capitoli del Fondo regionale per la non autosufficienza per il finanziamento dei piani personalizzati L.162/98 sul bilancio pluriennale 2014-2016.

VISTA la DGR n. 53/30 del 29/12/2014 con la quale, nelle more della definizione di un nuovo sistema di valutazione delle condizioni di non autosufficienza, si era autorizzata la prosecuzione, dal 1 gennaio al 28 febbraio 2015, dei piani personalizzati in essere al 31/12/2014, secondo gli importi riconosciuti per le mensilità dell’annualità 2014;

VISTA la determinazione n. 1538/21 del 03/02/2015 relativa alla liquidazione e pagamento della somma di € 14.000.000,00 in favore dei Comuni della Sardegna a titolo di acconto del finanziamento per la realizzazione della proroga dei piani personalizzati di cui alla L. 162/98, annualità 2014 gestione 2015;

VISTA la DGR n. 8/9 del 24/02/2015 con la quale si è autorizzata la prosecuzione dei piani personalizzati in essere al 31/12/2014 per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2015 secondo gli importi riconosciuti per le mensilità dell’annualità 2014, con conseguente rideterminazione dei contributi una volta approvata la legge finanziaria 2015, stante la disponibilità di Bilancio ivi prevista e fatta salva la quota di finanziamento dei 6 mesi di proroga accordati;

VISTA la determinazione n. 4191/102 del 19/03/2015 relativa alla liquidazione e pagamento della somma di € 29.333.333,50 in favore dei Comuni della Sardegna a titolo di secondo acconto del finanziamento per la realizzazione della proroga accordata dei piani personalizzati di cui alla L. 162/98, annualità 2014/gestione 2015;

VISTA la determinazione n. 9249/336 del 09/06/2015 relativa alla liquidazione e pagamento della somma di € 10.423.163,75 quale saldo per il finanziamento della proroga accordata dei piani in essere al 31/12/2014, calcolata al netto dei primi 2 acconti e delle economie maturate al 31/12/2014, in favore dei Comuni della Sardegna che avevano comunicato l’importo delle suddette economie alla data del 09/06/2015 e in favore di quelli che, in base all’importo delle stesse dichiarato, non avevano avuto, per lo stesso periodo, maggiori trasferimenti rispetto al relativo fabbisogno;

VISTA la determinazione n. 9651/353 del 15/06/2015 relativa alla liquidazione e pagamento della somma di € 21.595,95 in favore del Comune di Monastir, che aveva comunicato le economie maturate dopo la data del 09/06/2015, a titolo di saldo per il finanziamento della proroga accordata dei piani in essere al 31/12/2014;

VISTA la DGR n. 40/40 del 07/08/2015 con la quale si stabiliva che per consentire di quantificare l’effettivo fabbisogno di risorse per la copertura dei piani L. 162/98

nell’anno 2015, i comuni dovevano inviare entro il termine del 20/09/2015 alla Direzione Generale delle Politiche Sociali una comunicazione contenente il fabbisogno dettagliato dei piani in proroga e dei nuovi piani e le economie scaturite

dalla gestione dei piani in proroga nel corso del primo semestre 2015;

VISTE le comunicazioni pervenute dai comuni della Sardegna relative alle economie maturate dagli stessi per la gestione del 1° semestre di proroga accordata per i piani in essere al 31/12/2014 e alla richiesta del fabbisogno effettivo dei piani in proroga e dei nuovi piani;

VISTA l’Art. 29, c. 20 della L.R. 9 marzo 2015, n. 5 secondo il quale le somme impegnate ai sensi dell'articolo 2, comma 1, della legge regionale n. 7 del 2014, possono essere rimodulate anche sulla base dei dati comunicati dagli enti locali e nei limiti degli stanziamenti annuali di bilancio;

VISTE le comunicazioni inviate dai comuni ai sensi della DGR n. 40/40 del 07/08/2015, per consentire di quantificare l’effettivo fabbisogno di risorse per la copertura dei piani 2014/gestione 2015, dalle quali si evincono i seguenti importi:

- € 117.792.245,86 fabbisogno annuo complessivo;

- € 60.553.544,40 fabbisogno per il 2° semestre;

- € 10.594.465,31 economie maturate al 30/06/2015;

ACCERTATO che in base alle sopracitate comunicazioni pervenute, si rende necessaria la rimodulazione dell’impegno assunto con determinazione n. 17953/701 del 04/12/2014, a valere sull’annualità 2015, secondo gli effettivi fabbisogni comunicati da ciascun comune;

VISTA la determinazione n. 15971/539 del 05/10/2015 relativa al disimpegno della somma di € 50.221.906,80 sui capitoli SC05.0673 e SC05.0681, impegno assunto, a valere sull’annualità 2015, con determinazione n. 17953/701 del 04/12/2014 in favore dei comuni della Sardegna per la realizzazione della linea di attività - L. 162/98 – Piani personalizzati di sostegno a favore delle persone con handicap grave dei piani personalizzati L.162/98;

RITENUTO di dover procedere alla rimodulazione dell’impegno della somma di € 50.018.871,97, in favore dei comuni della Sardegna, a titolo di saldo per il finanziamento L. 162/98 – Piani personalizzati di sostegno a favore delle persone con handicap grave – annualità 2014/gest.2015 -, in base all’effettivo fabbisogno dei piani comunicato per il 2° semestre 2015, al netto delle economie maturate al 30/06/2015, secondo gli importi indicati nella tabella allegata che costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

ACCERTATO che il provvedimento rientra nel campo di applicazione dell’art. 26 del D.Lgs. 33/2013;

 

DETERMINA

Art. 1 È disposto, per quanto espresso in premessa, l’impegno della somma di € 50.018.871,97, a valere sull’annualità 2015, di cui € 42.826.705,11 sul capitolo SC05.0673 ed € 7.192.166,86 sul capitolo SC05.0681 - UPB S05.03.007 – codice gestionale 1535 - PCF U.1.040102003 - CDR 00.12.02.02, in favore dei comuni della Sardegna, a titolo di saldo per il finanziamento L. 162/98 – Piani personalizzati di sostegno a favore delle persone con handicap grave – annualità 2014/gest.2015 -, in base all’effettivo fabbisogno dei piani comunicato per il 2° semestre 2015, al netto delle economie maturate al 30/06/2015, secondo gli importi indicati nella tabella allegata che costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione.

La presente determinazione è trasmessa all’Assessore all’Igiene, Sanità e dell’Assistenza Sociale, ai sensi della L.R. n. 31/1998, art. 21, comma 9, e alla Direzione Generale dei servizi finanziari per gli adempimenti di competenza.

 

Il Direttore del Servizio

Marika Batzella

Il trasporto aereo e le persone con disabilità - Formazione obbligatoria operatori aeroportuali - Corsi di base ed aggiornamento su indicazioni ENAC - E.Net - FISH
2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione