Legge Regionale - Regione Sicilia 12 maggio 2010, n. 11

Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2010.”

(Pubblicata sulla Gazz. Uff. Reg. sic. 14 maggio 2010, n. 23, S.O. n. 20”

 

(omissis)

 

TITOLO IX

Famiglia e politiche sociali

 

Art. 91 Piani personalizzati per i minori affetti da disabilità (1).

1. Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge l’Assessore regionale per la famiglia, le politiche sociali e il lavoro, emana le direttive per la revisione dei piani di zona dei distretti socio-sanitari e per l’adozione di piani personalizzati per i minori affetti da disabilità. I piani sono concertati con le associazioni delle famiglie dei minori disabili e sono adottati entro e non oltre sessanta giorni. L’attuazione dei piani deve essere garantita con le risorse economizzate che i distretti socio-sanitari devono rimodulare e con una quota non inferiore al 50 per cento del Fondo della non autosufficienza nella disponibilità dell’Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro.

 

(1) Vedi, anche, la Circolare regionale 28 maggio 2012, n. 8.

 

Art. 92 Disposizioni in materia di assistenza al ricovero di grandi invalidi di guerra.

1. Nell’ambito dell’umanizzazione e del miglioramento della qualità dell’assistenza, in caso di ricovero ospedaliero di grandi invalidi di guerra, non vedenti o pluriamputati, deve essere sempre concessa, su richiesta della famiglia, la permanenza continuativa al letto del paziente dell’accompagnatore.

2. Tale permanenza deve essere favorita con iniziative specifiche da parte delle aziende sanitarie che prevedano la fornitura dei pasti in reparto o presso la mensa del presidio e la fornitura di letto o branda per la notte. Qualora la struttura ne avesse la disponibilità, il ricovero di detti grandi invalidi è effettuato in camera a due letti.

 

Art. 93 Sostegno alle relazioni familiari.

1. All’articolo 8, comma 1, della legge regionale 31 luglio 2003, n. 10, dopo le parole “istituzioni scolastiche” è aggiunta la parola “oratori”.

2. Per le finalità del presente articolo è autorizzata, per gli esercizi finanziari 2010-2012, la spesa di 500 migliaia di euro annui.

 

Art. 94 Centri di accoglienza per donne vittime di maltrattamenti.

1. All’articolo 9, comma 1, della legge regionale 31 luglio 2003, n. 10, è apportata la seguente modifica:

a) dopo le parole “figli minori” è aggiunto il periodo “o diversamente abili, a prescindere dall’età”.

2. Per le finalità del presente articolo è autorizzata, per il triennio 2010-2012, la spesa di 500 migliaia di euro annui.