Deliberazione della Giunta Regionale – Regione Umbria – 20 maggio 2013, n. 470.

Legge 9 gennaio 1989, n. 13. Determinazione, ai sensi dell’art. 11 del fabbisogno regionale di euro 11.383.471,36, effettuato sulla base delle richieste di contributo per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. Anno 2013”.

 

(Pubblicato su Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n. 32 del 17 luglio 2013)

 

LA GIUNTA REGIONALE

 

Visto il documento istruttorio concernente l’argomento in oggetto e la conseguente proposta dell’assessore

Stefano Vinti;

Preso atto:

a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;

b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal dirigente competente;

c) della dichiarazione del dirigente medesimo che l’atto non comporta oneri a carico del bilancio regionale;

d) del parere favorevole del direttore in merito alla coerenza dell’atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;

 

Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;

 

Visto il regolamento interno di questa Giunta;

 

A voti unanimi espressi nei modi di legge,

 

DELIBERA

1) di fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta dell’assessore, corredati dei pareri e del visto prescritti dal regolamento interno della Giunta, che si allegano alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;

 

2) di confermare, in ottemperanza al 5° comma dell’art. 11, della legge 9 gennaio 1989, n. 13, il fabbisogno complessivo regionale per il 2013 in € 11.383.471,36 per la Regione Umbria;

 

3) di prendere atto che il contributo complessivo, di cui al precedente punto, è comprensivo delle nuove domande di contributo che sono state presentate dai cittadini presso i Comuni per l’anno in corso 2013. Tale contributo complessivo ammonta ad € 856.934,11;

 

4) di trasmettere al Ministero delle Infrastrutture il presente atto, ai sensi del 5° comma dell’art. 11 della Legge 9 gennaio 1989, n. 13, per la richiesta di partecipazione alla ripartizione del fondo di cui all’art. 10, comma 2 della legge medesima e succ. integrazioni;

 

5) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

 

La Presidente

MARINI

(su proposta dell’assessore Vinti)

 

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

 

Oggetto: Legge 9 gennaio 1989, n. 13. Determinazione, ai sensi dell’art. 11 del fabbisogno regionale di euro 11.383.471,36, effettuato sulla base delle richieste di contributo per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. Anno 2013.

 

Con la legge n. 13 del 9 gennaio 1989 avente per oggetto: “Disposizioni per favorire il superamento e la eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”, modificata con legge 27 febbraio 1989, n. 62, ed in particolare l’art. 9, si stabilisce la concessione dei contributi, per la realizzazione di tali opere in edifici già esistenti, ai portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, a coloro i quali abbiano a carico ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, nonché ai condomini ove risiedono le suddette categorie di beneficiari.

 

Con il successivo D.M. 14 giugno 1989, n. 236, è stato emanato il regolamento di attuazione dell’art. 1 della L. 13/89 relativo alle “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visibilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata ed agevolata”.

 

In attuazione alla legge 13/1989 il “Servizio Opere pubbliche: programmazione, monitoraggio e sicurezza – Progettazione e attuazione”, sulla base delle richieste pervenute ha calcolato il fabbisogno complessivo di € 11.1383.471,36, comprensivi dei finanziamenti regionali ad oggi individuati, con legge regionale n. 19 del 23 ottobre 2002. Di tale suddetto importo la cifra di € 856.934,11 riguarda i contributi richiesti dai cittadini nell’anno in corso 2013.

 

Tutto ciò premesso, si propone alla Giunta regionale:

Omissis

(Vedasi dispositivo deliberazione)

2009 - 2020   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione